mercoledì 5 settembre 2007

Tradimento? Ma di cosa stiamo parlando?

Di che cosa stiamo parlando?
Stiamo parlando di quel dolore che oggi mi stringe nel petto, del male che in questi giorni non mi permette di mangiare , di concentrermi, ebbene si anche di scrivere su questo blog.
Ma quando si può parlare di tradimento, quando ci sentiamo così ferite tanto da spingerci a voler lasciare l'altra persona?
E poi eterno dilemma : il tradimento è solo quello fisico oppure anche quello mentale?
Può essere considerato tradimento il sentirsi continuamente con un'altra donna per più volte al giorno? Desiderare di vedere con lei la luna piena o le stelle cadenti?
In fondo gli sms non sono come un tempo le lettere spedite, i messaggi cartacei lasciati in qualche luogo segreto? Perchè nella società della comunicazione facile, dobbiamo accettare che il nostro uomo scambi sms affettuosi con un'altra donna, anche nel pieno della notte, altrimenti risultiamo essere quelle che minano la libertà altrui?
Caspita oggi sono veramente ferita e confusa, non riesco a capire se sono io ad essere una fanatica matta, che si sfoga scrivendo su un blog che altri leggono ,se semplicemente il mio essere una donna orgogliosa e gelosa sta affossando il mio raziocinio o se ho ragione e dunque i miei sospetti sono veritieri.
Dipende veramente da come uno vive le proprie relazioni, da come è fatta l'altra persona e le priorità che si danno nella vita?
Non riesco a rispondere alle mie domande se non con altre domande...
Spesso ragiono sull'altro sesso, cerco di vedere il mondo con gli occhi degli uomini, per cercare di affossare le mie manie e gelosie tipiche del genere femminile, eppure in questo caso vedrei con diffidenza anche una donna, se sapessi che una mia amica sente quotidianamente e più volte al giorno un altro uomo la inviterei a riflettere sul suo attuale rapporto.
Ecco che cosa ho fatto, ferita nell'orgoglio , gelosa fino nel mio più profondo intimo, delusa di quell'uomo che non ha saputo proferire una sola parola, ho pensato che fosse più giusto porre fine a questa relazione fintanto che non fossi riuscita a rispondere alle mie domande.
Ed è sempre così, nel momento in cui ci rilassiamo, in cui abbassiamo la guardia , c'è sempre qualcuno che con un potente diretto ci stende al tappetto.
GONG-GONG urla l'omino , l'incontro è finito 2 a 0 per Cala.
Da coricata sopra al ring, con la testa che mi gira per il forte colpo preso penso...ma a che vale tutto questo dolore? Oggi non ci voglio più pensare, mi fa troppo male la testa, spegnete i riflettori signori , abbassate il volume del microfono, non c'è più nulla da vedere, ora voglio restare da sola, c'è un altro incontro da affrontare, quello con me stessa...
stsccccc voglio crogiolarmi nel mio dolore.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

certo che ogni volta che leggo il tuo blog, mi vengono i brividi per come scrivi, per come apri il tuo cuore, per farlo vedere e capire a tutti quelli che leggono il tuo blog. Credo e sono convinto che Tu non meriti quel che ti sta accadendo.Un forte abbraccio.
F.

Priska ha detto...

Ciao F.(?)
Che bello sapere che c'è qualcuno che mi è vicino e che mi apprezza.
Pensando come i buddhisti, forse ci meritiano tutto ciò che ci succede, probabilmente nella vita passata ho tradito e mi tocca subire tradimenti...espierò le mie colpe, sperando di rinascere in un essere superiore e migliore.Sicuramente ho imparato a non abbassare la mia guardia ( me lo diceva sempre il mio maestro di boxe), come mantide religiosa terrò su alte le mie forti braccia e staccherò la testa allo sventurato che si troverà tra le mie grinfie.
Ti abbraccio anch'io.

Anonimo ha detto...

Cara priska, il tuo cammino su per la montagna deve continuare..... hai forza e determinazione per cambiare sentiero e inerpicarti fra i rovi più tenaci. Sii forte.... le nuvole ti aspettano. Ti voglio bene (pietro)

Priska ha detto...

certo che continuerà...in questo momento è tutta la mia vita!
Grazie di volermi bene...un bacio
Pri

Anonimo ha detto...

Tradire e Tornare....
.... = AMARE DAVVERO.
K